Pages Navigation Menu

Il Blog che ti Insegna a Fare Tutto

Come Fare l’Embossing su Cartoncino

Embossing, tradotto in italiano, non significa altro che un lavoro a sbalzo o in rilievo. Puoi realizzare questo tipo di tecnica scrap sia utilizzando la confezione per embossing oppure col sistema fai da te, senza kit. Il kit comprenderebbe cartoncini, carta pergamena, lamine metalliche, stampini trasparenti o mascherine texture, polvere per embossing, pennarelli ad acquarello, phon per l’embosser, bulino. Per il fai da te da realizzare su cartoncino, saranno sufficienti una matita per disegnare o maschere texture, della colla vinilica con beccuccio e polveri per embossing.

Diciamo subito che l’embossing si può realizzare su cartoncino, con mascherine texture, con timbri trasparenti e semplici tamponi oppure su lamine metalliche. Noi nella nostra guida tratteremo del primo tipo, ossia quello su cartoncino. Una volta che avrai appreso questa tecnica alla perfezione, potrai realizzare facilmente eleganti biglietti per auguri per tutte le occasioni e festività oppure inviti a battesimi, a cresime e a matrimonio e a quant’altro la tua creatività potrà dettarti.

Cominciamo con l’esplicitare di cosa è composto un kit per embossing. Esso è fatto di cartoncini oppure di carta pergamena o ancora di lamine metalliche, nonché di mascherine texture, timbri, polveri per embossing e phon idoneo. Enunciamo la procedura della tecnica. Munisciti di un tappetino o di altro per proteggere il tuo piano di lavoro. Prepara il materiale e scegli già prima il colore della polvere che intendi usare.

Poi prendi un cartoncino e un timbro trasparente tra quelli che hai a disposizione. Premi leggermente il tampone sul disegno a rilievo del timbro e quindi appoggia quest’ultimo sul cartoncino, premendo alquanto. Vedrai che il disegno a rilievo si trasferirà sul cartoncino. Ora metti all’istante la polvere del colore che hai scelto sulla parte timbrata. Cospargila completamente e poi rovescia il cartoncino per eliminarne la parte eccedente.

Magari farai cadere la polvere in eccedenza su un foglio a parte per poi recuperarla e rimetterla nel vasetto. La polverina che avrai versato sul disegno resterà attaccata a tutta la parte timbrata. Adesso bisognerà passare alla “gonfiatura” del disegno, per dargli il cosiddetto effetto rilievo. Come fare? Semplice! Prendi il phon per embossing e dirigi il flusso di aria calda sulla polverina messa.

Il calore elevato creerà il rilievo, facendo fondere e asciugare la polvere. Non è consigliabile usare un comune phon per capelli perché presenta delle temperaturedi gran lunga inferiori, non atte ad assolvere ai risultati finali. Comunque puoi sempre provarci, dipende anche dal tipo di phon che hai. Alla fine del lavoro puoi divertirti a colorare gli spazi vuoti all’interno del disegno, facendo uso dei pennarelli ad acquarello.

Ora passiamo ad accennare all’embossing “fai da te”. Questo sistema è quello che sinceramente sarei portata a consigliare un po’ a tutti principianti, non solo per familiarizzare con la tecnica, ma anche perché è il più rapido, senza l’uso di phon. Ecco come procedere. Prepara il cartoncino e traccia su esso un qualsiasi disegno a soggetto libero. Ora ripassane i contorni con il beccuccio fine del tubetto di colla vinilica, che in virtù dello stesso potrà essere usato come una penna.

Assicurati che all’atto dell’acquisto, la confezione sia fornita di questo beccuccio fine. Subito dopo cospargi per intero il disegno con la polvere per embossing del colore che avrai scelto in precedenza. Recuperane gli eccessi secondo modalità precedentemente dette. Se non sei brava a disegnare soggetti, opera allora con le maschere texture o stencil che riproducono disegni molto artistici e arzigogolati

Risulta essere un procedimento questo molto funzionale e ancora più rapido. Puoi scaricarti gratis da Internet tutte le maschere per stencil che vuoi e utilizzarle successivamente. In che modo? Disponi la maschera sul cartoncino e procedi mettendo la colla direttamente nelle fessure che la maschera presenta. Una volta terminato, cospargi il disegno ottenuto con la polvere del colore che hai scelto in precedenza e successivamente eliminane gli eccessi. Il tuo embossing è bello e pronto!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *