Pages Navigation Menu

Il Blog che ti Insegna a Fare Tutto

Quali Materiali Scegliere per una Casa Ecologica

Il legno è uno dei più antichi materiali da costruzione.
Le tecniche utilizzate per la realizzazione delle case in legno si sono tramandate nel tempo e la loro lavorazione si è arricchita, negli anni, di nuovi materiali che ne migliorano la resistenza e aumentano il comfort abitativo.

Le principali tecniche lavorative alla base dell’odierna realizzazione delle case in legno, in particolare, sono principalmente tre
-la lavorazione a mano: Origina una casa in legno dall’aspetto rustico, con le travi a vista lavorate a mano; i risultati sono eccellenti ma case in legno di questo tipo sono legate a tempi di realizzazione medio lunghi e a costi elevati;
-la lavorazione a macchina: le travi in legno sono tagliate con specifici macchinari che forniscono all’abitazione un aspetto ugualmente rustico; i tempi della realizzazione di questo tipo di case in legno si accorciano e i suoi costi diminuiscono;
-i prefabbricati: sono le più rapide da realizzare e le più economiche; le travi in legno sono già tagliate e unite a formare le pareti dell’abitazione e, a seconda dei casi, sono già dotate del rivestimento esterno e dei materiali isolanti.
Per rendere una casa in legno confortevole e utilizzabile come abitazione a tutti gli affetti, il legno, però, non è sufficiente.

I materiali alla base della realizzazione delle case in legno, infatti, sono numerosi e al legno, utilizzato sia sotto forma di tavole e pilastri, sia sotto forma di pareti e divisori realizzati in fibra di legno, si accompagnano altri materiali naturali ed ecologici:
-il cartongesso: realizzato esclusivamente unendo gesso e acqua trattata con materiali leganti, è l’ideale per creare pareti e divisori all’interno dell’abitazione;
-la canapa: utilizzata soprattutto come materiale isolante, favorisce la dispersione dell’umidità e contribuisce all’isolamento acustico dell’abitazione;
-il sughero: è un materiale molto resistente che favorisce l’isolamento termico;
-l’intonaco minerale: utilizzato per il rivestimento interno ed esterno dell’abitazione in legno;
-la cellulosa: ottenuta con carta riciclata, è utilizzata soprattutto come materiale isolante.

Per la realizzazione del tetto è possibile utilizzare, in alternativa alle tegole in cemento, delle travi in legno adeguatamente trattate e rese resistenti agli agenti atmosferici.
Il legno utilizzato per la creazione di pilastri, tavole e travi, può essere ricavato da alberi diversi.
I più utilizzati sono il rovere, l’abete rosso, il larice e il pino: ognuno di essi è in grado di fornire all’abitazione il proprio aroma; un profumo completamente naturale che rende particolarmente piacevole soggiornare al loro interno.

Ogni materiale edile utilizzato, è trattato con unguenti e prodotti che mirano a nutrire il legno, per renderlo resistente agli agenti atmosferici e durevole nel tempo. Se costruita nel rispetto delle normative vigenti in materia, la casa in legno è una soluzione abitativa ecologica e naturale e, in alcuni casi, molto più sicura rispetto alle abitazioni tradizionali in cemento armato.

Oltre all’elevata resistenza alle onde sismiche, infatti, le case in legno hanno un basso impatto ambientale ed energetico perché sono realizzate con materiali naturali che possono essere facilmente riutilizzati e perché, durante tutte le fasi della lavorazione, l’anidride carbonica liberata nell’atmosfera si mantiene su livelli molto bassi, decisamente inferiori rispetto a quella liberata durante la realizzazione delle abitazioni in muratura.