Pages Navigation Menu

Il Blog che ti Insegna a Fare Tutto

Come Scegliere una Panca Addominali per Casa

Chi non ha mai sognato o non desidererebbe avere un addome scolpito e un fisico da fare invidia? E quando si avvicina l’estate qual è la prima cosa che vogliamo migliorare in vista della prova costume? In questa guida cercheremo di capire qual è il modo più semplice per riuscire ad avere una pancia più piatta e degli addominali scolpiti. La prima cosa da fare per rimetterci in forma è sicuramente quella di abbinare la coppia inseparabile di consigli da sempre professati, ovvero: seguire una dieta bilanciata e ipocalorica e fare sport.

Addominali, come migliorarli

Sappiate che qualsiasi risultato voi desideriate verrà raggiunto più in fretta se saranno abbinati entrambi i suggerimenti. Pertanto, non vi meravigliate se, con la vostra dieta super-restrittiva non state perdendo i chili sperati, perché per dimagrire veramente, e soprattutto in modo sano e duraturo, è necessario fare del movimento. Concentrando la nostra attenzione sulla zona del ventre, è importante segnalare come dopo qualche giorno di dieta e movimento in più, sia proprio questa la zona nella quale per prima possiamo notare i miglioramenti. Naturalmente esistono tutta una serie di consigli che i nutrizionisti consigliano per evitare gonfiori non solo antiestetici, ma anche fastidiosi per il nostro benessere.

Innanzitutto, sforziamoci di bere quanta più acqua e liquidi possibile; questo significa di evitare tutte le bevande gassose, che non solo contengono zuccheri e quindi calorie, ma che con le loro bollicine, sono il primo alleato della famosa “pancetta”. Evitare chiaramente anche i cibi troppo calorici. Di consigli alimentari ne avrete sicuramente un’ampia conoscenza; ciò che ci interessa capire con questa guida è se e come le famigerate panche per addominali funzionano, per comprendere l’uso che possiamo farne e quale scegliere per un eventuale nostro acquisto. Con l’avvento delle nuove tecnologie, anche questi strumenti per il fitness, infatti, hanno migliorato la loro praticità, cercando di diminuire al massimo lo sforzo, ottimizzando i risultati. Fare i classici esercizi per gli addominali, si sa, è pesante, faticoso e a volte demotivante, per non parlare poi del fatto che se non vengono effettuati nella posizione più corretta, possono determinare fastidiosi dolori di schiena e stiramenti , che ci provocano tutt’altro che voglia di continuare ad allenarci.

Allenamento

Diciamo la verità: avere un ventre piatto e scolpito non è fortuna di molti, e anche con una buona dose di impegno, l’impresa non è affatto semplice. Ma perché gli esercizi per gli addominali sono così duri e faticosi, e a volte non danno i risultati sperati? La cosa che si nota subito, è che gli esercizi a volte sono proprio noiosi: su e giù, ripetizione dopo ripetizione… E’ facile, quindi, dopo poco tempo stancarsi ed annoiarsi e lasciar perdere tutti i nostri buoni propositi. Un altro aspetto non meno importante, poi, è che con tutto lo sforzo e l’impegno immaginabile, abbiamo spesso l’impressione di non riuscire nel nostro obiettivo, di dover dedicare tempo, troppo tempo per vedere i minimi risultati.

Questo dipende dal fatto che posture, posizioni e movimenti che a noi sembrano corretti ma che non lo sono, affaticano di più e interessano anche muscoli che con il nostro addome non hanno niente a che fare. Sarebbe auspicabile, infatti, capire la giusta posizione e magari fare meno esercizi, ma decisamente migliori. Ad esempio quando solleviamo il petto in prossimità delle ginocchia, esercitiamo involontariamente i flessori della coscia, che come ben comprendiamo c’entrano molto poco con la nostra pancia! Un altro esercizio eseguito scorrettamente è quello che sfrutta lo slancio per alleggerire la fatica: in questo modo non facciamo altro che sollecitare troppo il collo e la zona dei lombari.

Un altro errore tipico è quello di tirare il capo con le mani mentre solleviamo il busto: in questo modo esercitiamo infatti una contrazione assolutamente inutile. Al contrario, se manteniamo la testa troppo estesa e non accompagniamo il movimento del collo a quello del busto, assumiamo una posizione non fisiologica, perché forziamo muscoli che non devono essere stimolati. Quindi, fate attenzione agli addominali fai da te, perché a volte dietro settimane di allenamenti senza risultati possono insediarsi errori più o meno tecnici che non solo rendono vane le nostre fatiche, ma che possono anche causarci seri problemi muscolari.

Utilità della panca

La panca per addominali è un attrezzo ginnico studiato per allenare specificamente i muscoli del ventre e renderli piatti e scolpiti in maniera più veloce che con qualsiasi altro esercizio. Solitamente, le panche hanno caratteristiche comuni, nel senso che può cambiare il tipo di marca, il materiale utilizzato, ma in linea di massima il movimento stimolato è sempre lo stesso. In pratica, questo strumento permette la stimolazione contemporanea dei muscoli addominali alti, bassi, medi e obbliqui, in poco tempo ed evitando di sforzare inutilmente la schiena. Solitamente la panca permette un raggio di azione di circa 200 gradi; durante l’esercizio il movimento effettuato è all’indietro, viene ruotato l’apposito manubrio all’indietro in modo da raddoppiare il potenziamento dei muscoli.

In questo modo i muscoli addominali vengono stimolati sia durante la fase di sollevamento che in discesa. A seconda del tipo e del modello, questi apparecchi possono offrire differenti livelli di resistenza e diversi livelli di inclinazione del torso. Quindi, man mano che i nostri allenamenti procedono e i nostri livelli di esercizi diventano meno pesanti, è utile aumentare il livello di resistenza. Un ulteriore elemento fondamentale per il corretto funzionamento della panca è la presenza di un supporto mobile appositamente costruito per il sostegno del collo e della schiena.

Importante: prima di utilizzare la panca, o in ogni caso, prima di sottoporre a qualsiasi sforzo i tuoi muscoli, ricorda di riscaldarti per almeno 6-8 minuti. Fa una corsetta, un po’ di cyclette per stimolare la circolazione periferica e il cuore e per permettere ai tuoi muscoli di reagire meglio all’allenamento. Subito dopo aver effettuati gli esercizi con la panca, esegui alcuni esercizi di allungamento, soprattutto nelle zone più stimolate dagli esercizi. Facendo attenzione a questi piccoli accorgimenti eviterai stirature e dolori “indesiderati”.

Quando acquistare

Prima di acquistare qualsiasi attrezzo per il fitness, vi consiglio di attenzionare alcuni dei seguenti aspetti. Se, dopo averli attentamente letti, avete le idee ancora più chiare, potrete fare l’ acquisto sapendo che è ciò di cui avete realmente necessità. Innanzitutto, se la vostra intenzione è quella di acquistare una panca per evitare di andare in palestra le 2-3 volte a settimana consigliatevi, fatevi un esame di coscienza per assicurarvi che manterrete l’ impegno con voi stessi di essere quanto più costanti e puntuali nei vostri allenamenti casalinghi. Non ha molto senso, infatti, acquistare un attrezzo, magari anche voluminoso ed ingombrante, per poi utilizzarlo solo per pochi giorni. Se decidete di allenarvi in casa, fissate dei giorni e dei tempi ben precisi e dedicate questo momento solo a voi stessi ed al vostro benessere.

Nel ribadire l’importanza della scelta dei vostri attrezzi, ricordate che la panca per addominali, così tutti gli attrezzi che devono sostenere il peso del corpo, devono essere assolutamente stabili e molto robusti, per evitare di ribaltarvi e procurarvi distorsioni, fratture ed altro… Attenzione anche ai meccanismi di bloccaggio delle regolazioni: devono essere ben saldi e spesso negli attrezzi di peggiore qualità, sono proprio il loro punto debole. Prima di comprare il vostro strumento, provatelo per assicurarvi che sia ben funzionante ed ergonomico, per rendere l’esercizio il più funzionale possibile. Non fidatevi ad occhi chiusi delle tante televendite che propongono attrezzi miracolosi: a volte risultano di scarsa qualità, oltre che dannosi per il nostro corpo, e chi ne decanta le miracolose caratteristiche spesso e solo un abile venditore e niente più. Vediamo ora dove è possibile acquistare una buona panca addominali, quanto costa e come sceglierla.

Scegliere la panca

Un modello di panca per gli addominali che ha avuto tantissimo successo e diffusione negli ultimi anni è Ab King Pro. L’attrezzo è estremamente semplice e comodo da usare: è costituito da una panca con supporto che serve ad alzarvi con la spinta degli addominali e l’aiuto delle braccia. Questo strumento nasce dalla storica panca Romana ed è realizzata in alluminio con i cuscinetti in pelle imbottita. Risulta essere un attrezzo efficace, soprattutto perché evita di sottoporre la schiena a sforzi eccessive e a posizioni scomode.

Grazie al sostegno dello schienale, infatti, la schiena riesce a stare nelle postura corretta durante tutta l’esecuzione dell’esercizio. I muscoli che lavorano durante l’esecuzione dell’esercizio sono: addominali bassi, medi , alti e obliqui. Solitamente, viene consigliato un uso costante di 10 minuti al giorno, il che è un tempo davvero esiguo, ma che ci permette di ottenere i risultati sperati. La panca dispone di quattro livelli regolabili. Il livello 1 è il più leggero, adatto a chi è fuori forma, mentre posizionandola al livello 4, arriverete ad una inclinazione di circa 200 gradi, che sarà ottimale in una fase più avanzata del vostro allenamento e vi permetterà di ottenere risultati molto più evidenti.

Anche dal punto di vista ergonomico, risulta particolarmente funzionale: l’appoggia schiena garantisce sicurezza durante il movimento. Inoltre, questo strumento non è affatto ingombrante e non occupa molto spazio; le dimensioni della panca Ab King Pro sono di 121 x 25.5 x 44.5 cm. Troverete in vendita questo strumento nei migliori negozi specializzati o anche nelle telepromozioni e su internet. Per una lista dei modelli più venduti è possibile vedere questa guida di Federico Ferrarini sulla panca per addominali pubblicata su Lapalestraincasa.net.

Ciò che può cambiare è il materiale utilizzato, il paese di provenienza; di conseguenza anche il prezzo può variare, sebbene la differenza più rilevante è data da dove il prodotto viene acquistato. Una raccomandazione importante: diffidate dei prodotti che imitano questi attrezzi ormai largamente conosciuti. Anche se apparentemente possono sembrare identici, durante l’ utilizzo potreste riscontare imperfezioni e difetti che potrebbero anche recare danno, soprattutto alle vostra schiena. Infine, ricordatevi che va fatto un po’ di tutto: non accanitevi in allenamenti mirati agli addominali se non seguite una dieta bilanciata. Se non viene eliminato il grasso alla base del ventre, gli esercizi per gli addominali ispessiranno ulteriormente le pareti muscolari e così tutto il ventre.