Come Applicare le Ciglia Finte

Lo sguardo è importante se si vuole comunicare ed esprimere la propria personalità in poche mosse. Ecco perchè il make-up occhi è fondamentale per la riuscita complessiva del trucco viso. Di recente, un trend molto diffuso è quello di indossare ciglia finte. Una moda che le vuole evidenti e voluminose, come quelle che erano sfoggiate negli anni Cinquanta e Sessanta. Ma molte fanno fatica ad applicarle, e quando ci riescono rischiano di ritrovarsele tra le mani dopo poche ore perchè non sono state fissate al meglio.

Vediamo allora quali sono le tappe da rispettare per applicare nel modo giusto le ciglia finte. Prima cosa da fare è la preparazione della palpebra. Ciò vuol dire che l’epidermide deve essere perfettamente pulita e asciutta, in modo che le ciglia riescano ad aderire perfettamente. Passiamo dello struccante, che non sia untuoso, con un dischetto di cotone sulla palpebra e quando la pelle sarà asciutta, si applicano le ciglia.

La seconda mossa, consiste nel modellare le ciglia. Bisogna incurvarle utilizzando uno specchio ingranditore e un piegaciglia. Dobbiamo adesso munirci di una colla specifica, che in genere si acquista separatamente. Evitate infatti di usare le colle in dotazione delle ciglia, perchè di solito sono di scarsa qualità e poco efficaci. Se le nostre ciglia finte sono troppo lunghe, armiamoci di forbici e modelliamole a nostro piacimento. Applichiamo le ciglia, cominciando dall’aria esterna, utilizzando una pinzetta.

Teniamole fissate, tra le nostre ciglia, facendo attenzione affinchè aderiscano intorno ad esse. Dopo circa un minuto, la colla si sarà asciugata e bisognerà completare l’operazione applicando il mascara. Questo cosmetico, va utilizzato anche con le ciglia finte per due motivi: perchè ha lo scopo di amalgamare e uniformare le nostre ciglia con quelle finte, per ottenere un risultato più naturale, ma anche per rendere lo sguardo ancora più profondo e magnetico.

Per rimuovere le ciglia finte basta fare una cosa semplice: applichiamo con un cotton fioc dello struccante sulla rima cigliare partendo dall’esterno, e verranno via in un solo colpo.

Come Vestirsi con il Fisico a Trapezio

Abbiamo già parlato di come scegliere l’abbigliamento in base alla tipologia di fisico. Parliamo adesso nello specifico, del cosiddetto fisico a trapezio e di come va valorizzato. Ma cosa si intende per fisico a trapezio? Appartenere ad una tipologia di questo tipo significa avere il busto piccolo con spalle e addome stretti e la parte inferiore del corpo, dai fianchi in giù, ampia e abbondante. In questi casi, occorre deviare l’attenzione verso la parte superiore del corpo. Innanzitutto, utilizziamo i colori e le fantasie più vistose per mettere in risalto il busto e le tonalità più scure, per minimizzare le curveche caratterizzano l’area inferiore.

Per mettere in evidenza la parte superiore del corpo, puntiamo anche sugli accessori sfoggiando collane colorate e vivaci e orecchini che focalizzino l’attenzioni sul viso. L’obiettivo è anche quello di slanciare la figura. Come fare? Meglio evitare le maglie a lupetto prediligendo quelle a “V” utilizzando top ed abiti privi di spalline. Anche lo scollo a barchetta è l’ideale per attirare l’attenzione sulla zona alta del corpo e distoglierla da quella bassa. Utilizzando maniche ad aletta o a 3/4, è possibile attirare gli sguardi sulle braccia.

Potete concedervi abiti stretch ma solo nella zona superiore del corpo, perchè sarebbe controproducente utilizzare tessuti aderenti nell’area dei fianchi, che sarebbero messi ancora di più in risalto. Evitiamo le gonne a ruota prediligendo quelle a trapezio, che tendono a minimizzare proprio questa parte “critica” del corpo. I pantaloni devono scendere ampi e svasati, possibilmente privi di pences. Per quanto riguarda le scarpe, la donna a trapezio può permettersi le ballerine ma solo se non avete caviglie e ginocchia troppo robuste.

Se siete alte e la caviglia e abbondante, prediligete lo stivale che tende a camuffare le rotondità. Nel caso in cui avete gambe muscolose ma siete base evitate gli stivali che accorciano ancora di più la figura e preferite i tacchi, magari da abbinare a un pantalone a palazzo in modo da minimizzare le rotondità pur slanciando la figura.