Pages Navigation Menu

Il Blog che ti Insegna a Fare Tutto

Come Riattaccare un Bottone

Che un bottone si stacchi improvvisamente da un capo di abbigliamento è una cosa che può succedere a tutti, e più spesso di quanto immaginiamo. E’ fuori discussione farsi spaventare dall’idea di dover ricurcire un bottone, in quanto non vi è assolutamente cosa più semplice.. Vediamo, in questa breve guida, come comportarsi in questa situazione.

Qualsiasi tipologia di bottone tu abbia davanti, non farti deprimere dall’idea di rimetterlo a posto. Infatti, il procedimento da seguire è bene o male uguale in tutti i casi. Il più classico in assoluto, vuole che tu ti trovi dinnanzi ad un bottone a 2 o 4 fori (per capirci quelli classici della camicia). Come fare?

Infila il filo nell’ago, e preparati a cucire. Inserisci l’ago dal lato dritto della stoffa, e fai qualche punto in modo da rafforzare il tutto. Prendi, quindi, il bottone, posizionalo sulla stoffa, e sopra esso metti un fiammifero. Inizialo a cucire, passando l’ago tra i fori di esso ed il vestito. Se il bottone ha 2 fori devi obbligatoriamente passare dall’uno all’altro, mentre se ha 4 fori è bene che tu guardi prima come son cuciti gli altri.. a file parallele, a file successive, o a croce, ed effettua la stessa modalità fintanto che l’attaccatura non ti sembrerà solida.

Togli il fiammifero, in modo da ottenere il gambo, che ti servirà, appunto, per la chiusura del lavoro. Il gambo si troverà tra il bottone e la stoffa. Avvolgi il filo attorno ad esso, fino a coprirlo praticamente tutto, e poi passaci l’ago in mezzo per un paio di volte, chiudendo quindi il lavoro mediante il taglio del filo. In questo modo avrai un lavoro “pulito”, sia esteriormente, che all’interno del vestito. Segui la stessa regola per cucire i bottoni con rinforzo, con la sola differenza che, stavolta, dovrai cucire oltre al bottone in sè anche il suo rinforzo, sul lato interno del vestito. Per vestiti con bottoni ad anello, cuci il filo attorno all’anello tante volte fino ad essere solido, ed usa preferibilmente del filo più grosso. La chiusura va, naturalmente, effettuata come nei metodi precedenti, ovvero utilizzando il gambo.