Pages Navigation Menu

Il Blog che ti Insegna a Fare Tutto

Come Arredare il Soggiorno

Il soggiorno è una delle zone importanti della nostra casa, sia perché trascorriamo la maggior parte delle ore della giornata, sia perché è il luogo in cui si sta insieme agli ospiti. È come il biglietto da visita della nostra casa e per questo spesso rappresenta il nostro carattere. Vediamo qualche consiglio su come arredare un soggiorno.

L’arredamento del soggiorno dipende dalla sua estensione, ma non solo. Nell’approccio dell’organizzazione di un nuovo soggiorno bisogna fare una distinzione. Il soggiorno può essere uno spazio vuoto da suddividere e personalizzare come vogliamo, o uno spazio già occupato e definito che prevede una semplice ristrutturazione dell’arredamento.

Altro aspetto da considerare è quello che riguarda lo spazio cottura. Bisogna decidere se inglobare l’angolo cottura all’interno del soggiorno oppure se dividere i due ambienti in maniera separata. Di solito c’è la tendenza di ridurre di molto l’angolo cottura, perché magari ci si può ricavare uno sgabuzzino utile per tutto.

C’è anche chi decide di inglobare lo spazio ristrutturando l’ambiente in un’unica stanza perché i ritmi di lavoro non permettono di stare molto in casa e quindi è più funzionale un ambiente in cui si cucina, si mangia e si parla contemporaneamente. Si può, ad esempio, decidere di posizionare l’angolo cottura e la zona pranzo da un lato e la zona soggiorno con i divani e la televisione dall’altro lato. Tutto dipende dalla grandezza della stanza.

Nel caso invece di un ambiente living privo di angolo cottura è bene disporre di una parte occupata dai divani e dalla televisione, e una parte con un tavolo ampio per condividere cene e momenti di relax con ospiti e famigliari. Starà al padrone di casa scegliere a proprio gusto l’arredamento. C’è chi riempie il living di credenze e specchiere, chi di librerie e lampade.

Da non sottovalutare il fattore della luce. I punti luce, infatti, devono essere ben studiati e distribuiti. Questo vale anche per il colore delle pareti. Non scegliete colori troppo freddi ma nemmeno troppo accesi; meglio utilizzare le tinte pastello o creare dei contrasti di colore con tinte un po’ più forti accompagnate da tinte più chiare.